#VisitMugnanoInTeverina

Mugnano in Teverina

«Mugnano in Teverina un Borgo arroccato sul consueto sperone di tufo tipico della Tuscia adagiata alla sponda del Tevere e alla sua valle a 133 m s.l.m. e abitata da quasi 150 persone. Attorno al 1267 entrò a far parte dei beni della famiglia Orsini, assumendo la funzione di avamposto per il controllo dei traffici lungo il Tevere e per la difesa dell’entroterra. Probabilmente a questo periodo risale la costruzione dell’alta torre cilindrica voluta dagli Orsini: caratterizzata da feritoie per il tiro di fiancheggiamento, da originali finestre trilobate per l’avvistamento e da un coronamento a beccatelli per il tiro piombante su tutta la circonferenza», così come il Palazzo Orsini tornato ai suoi antichi splendori dopo una ristrutturazione che ha salvaguardato gli originali affreschi.

La Torre Medievale

“La costruzione dell’alta torre cilindrica voluta dagli Orsini: caratterizzata da feritoie per il tiro di fiancheggiamento, da originali finestre trilobate per l’avvistamento e da un coronamento a beccatelli per il tiro piombante su tutta la circonferenza”

Le fornaci dei Domitii

Le fornaci dei Domitii : ricerche topografiche a Mugnano in Teverina di Tiziano Gasperoni per l’epoca romana che si hanno i ritrovamenti più significativi: sempre all’interno della valle sono state individuate due fornaci attive dal I al IV-V sec. d.C., luogo di fabbrica dei mattoni con cui sono stati eretti i più importanti monumenti della civiltà romana, tra essi il Pantheon, il Colosseo, le terme di Caracalla e di Diocleziano e Villa Adriana a Tivoli. Della scoperta, presentata in occasione di numerosi convegni ed oggetto di pubblicazioni scientifiche, è stata data notizia anche su quotidiani locali e nazionali. Dai due insediamenti produttivi provengono circa 200 bolli, impressi sul materiale cotto nelle fornaci. L’analisi di questi marchi, gli stessi rinvenuti nei monumenti dell’antica Roma, ha consentito di stabilire che per i primi 150 anni della loro storia, le fornaci furono proprietà della potente famiglia senatoria dei Domitii, per poi passare in eredità, tra il 155 d.C. ed il 161 d.C., al futuro imperatore Marco Aurelio, discendente dei Domitii per parte di madre (Domitia LucillaMinor). Oltre che nella fabbricazione di materiale edilizio le fornaci erano specializzate nella produzione di due diversi tipi di contenitori di cui si sono ritrovati numerosi esemplari: i doli, utilizzati per il trasporto e la conservazione dei prodotti agricoli e delle derrate alimentari ed i mortai impiegati nella triturazione delle sostanze e preparazione dei cibi. Doli e mortai timbrati con il nome dei Domitii e fabbricati a Mugnano si ritrovano in tutto il bacino del Mediterraneo, prevalentemente in Francia, Spagna ed Africa dove giungevano grazie ai traffici che seguivano vie terrestri e marittime. Sfruttando la forza motrice del Tevere, i prodotti delle fornaci, impilati su impilati su chiatte e barconi, venivano trasportati fino a Roma da cui poi ripartivano per le altre destinazioni commerciali.

download

Mugnano in Teverina Festa con AlzaMaggio propiziatore

La festa patronale è l’occasione per scoprirne la bellezza, la storia, il calore della festa.. Dal 30 Aprile. il paese si anima con i festeggiamenti mossi in onore del patrono San Liberato Martire. Tutto inizia nella giornata del 30. Si inizia alle 16, con la tradizionale alzata dell’albero, sino alle 20 con la cena aperta a tutti. L’Alzata dell’albero rappresenta il rito di tradizione della festa ,il comitato spontaneo degli alzatori ne è il motore . Una festa antichissima, di origine pagana, che celebra il rito propiziatorio della fertilità e della rinascita della terra. Gli uomini del Comitato si riuniscono alle 16.00, presso i giardini del borgo per poi raggiungere l’argine del Tevere alla ricerca del pioppo più bello che sarà portato in spalla fino dentro il paese. La parte più entusiasmante è quella legata all’alzata dell’albero, che viene effettuata con l’ausilio di corde e scale. Raggiunti fino ai 27 metri di altezza, che rimane la misura più alta di questo inizio secolo. Alla fine tutti i partecipanti si ritrovano a mangiare pasta e salsicce alla brace Il tutto annaffiato dal buon vino locale.

IMG-20160420-WA0003

Le Chiese di San Liberato e di San Vincenzo

Attività Ricettive Dimore Storiche Bed & Breakfast

“Palazzo Orsini”

Rivivere le magiche atmosfere del passato in una prestigiosa dimora storica.Nella suggestiva cornice di Mugnano in Teverina sorge il Palazzo Orsini. Dopo lunghi anni di buio e silenzio l’edificio è tornato ai suoi lontani fasti in seguito ad una attenta ristrutturazione che ha salvaguardato gli originali affreschi, gli ambienti interni ed esterni quali le sale del primo piano, la corte e l’ampia loggia. Il Palazzo nel corso dei secoli è appartenuto a diverse famiglie nobili, gli Orsini in primis ai quali si deve il nome. Di proprietà delle sorelle Elsa e Gabriella Barberini, il Palazzo è una location di assoluto prestigio e grazie ad un massiccio restauro ha mantenuto lo stile originario ed autentico degli ambienti che fanno rivivere la magica atmosfera del passato.

“Un Posto Carino”

Un Posto Carino” è situato in Mugnano in Teverina, frazione di Bomarzo, cittadina del Viterbese nel cui territorio, di proprietà degli Orsini, fu costruito il celebre Parco dei Mostri. E’ a circa novanta chilometri dal centro di Roma percorrendo l’ A1 in direzione di Firenze. Uscendo ad Attigliano. E’ raggiungibile anche con i treni in partenza da Termini ogni due ore, è visibile su una collina dominante la valle del Tevere. Mugnano è insediamento di origine etrusca ed è rimasto inalterato nel tempo. Offre tranquillità e relax con ampie possibilità di escursioni nelle vicinanze.

UN POSTO CARINO

Holiday Immobiliare Affitta Casa Vacanze

Appartamenti nel cuore di Mugnano in Teverina , fra incantevoli panorami e le mura storiche di luoghi incantati, a pochi passi dalla magia della tuscia.

Listener (1)

“La Bottega degli Orsini”

E per gustare i Prodotti Tipici locali c’è La Bottega degli Orsini, nella Piazza centrale fronte al Palazzo Orsini, spuntini e banco d’assaggio dei Prodotti Tipici di Qualità della Tuscia Viterbese.

L’Azienda Agricola Monchini

Sono figlio di contadini e nel 2012 ho fondato l’azienda agricola Monchini. Nel 2013 ho preso in affitto 10 ettari di terreno all’interno della Riserva Naturale di Montecasoli , a pochi chilometri dal Sacro Bosco di Bomarzo, con un’idea: produrre farine e pane di qualità.

…E’ Venuto a trovarci

Gli Eventi in collaborazione con i Comitati Festeggiamenti

…Mugnano in Teverina e Dintorni…

Il Sacro Bosco Parco dei Mostri

8cd039241973c3263ca84220262a56ab

La Piramide Etrusca

Piramide-Santa-Cecilia

Cimitero Etrusco di Santa Cecilia

142291

Riserva Naturale Monte Casoli

51463093

La Torre di Chia di P.P.Pasolini

Soriano-nel-Cimino-Torre-di-Chia-1024x738

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...